Consulenza sui Tributi

I contributi consortili di bonifica e di irrigazione sono corrisposti a copertura delle spese relative alla esecuzione delle opere quando non siano poste a carico della Regione; le spese annualmente sostenute per l'esercizio e la manutenzione delle opere pubbliche, quando non siano rimborsate al Consorzio attraverso finanziamenti pubblici; infine le spese indicate all'articolo 59 del R.D. numero 215 necessarie per il funzionamento del Consorzio e, in generale, per il raggiungimento di tutti i suoi fini istituzionali. I contributi consortili hanno natura tributaria e sono interamente deducibili dai redditi.

 

Il contributi attinenti al servizio di Bonifica vengono iscritti a ruolo con il codice tributo 0630 mentre i contributi relativi al servizio di Irrigazione vengono iscritti a ruolo con il codice tributo 0750.

 

L’importo delle spese da ripartire viene desunto, per ogni annualità, dal bilancio di previsione e dal Piano di Gestione; il riparto delle spese da ripartire tra la proprietà consorziata che beneficia dei servizi consortili di bonifica e di irrigazione avviene sulla base del Piano di Classifica.

 

Il Piano di classifica, periodicamente aggiornato dal Consorzio ed approvato dagli Organi della Regione Lazio preposti, contiene i criteri e gli indici di beneficio da utilizzare per il riparto delle spese, il Piano di classifica determina pertanto unicamente i rapporti di contribuenza tra i diversi immobili che beneficiano dell’opera consortile; gli indici di beneficio fanno riferimento a parametri tecnici legati all’attività del consorzio e a parametri economici legati al valore degli immobili.